facebook studio del benessere
 +41 091 9701400
Skip MenuHome > Cosa > Biorisonanza

Quali patologie si possono curare con la biorisonanza?

La terapia delle biorisonanza raggiunge risultati eccellenti in numerose patologie. I risultati più significativi sono stati osservati nel trattamento di:
  • allergie e intolleranze acute e croniche alimentari o da asma o raffreddore da fieno
  • sinusite cronica e angine ripetute
  • malattie polmonari come asma bronchiale e tosse cronica
  • infiammazioni acute e croniche dell’apparato digerente, come affezioni gastroenteriche, colon irritabile, morbo di Crohn
  • problemi di pelle, neurodermiti, psoriasi, dermatiti
  • dolori articolari, artrosi, reumatismi, dolori cervicali
  • fibromialgie
  • abbassamento del sistema immunitario, frequenti raffreddori e influenze

Oggi moltissime malattie croniche sono collegate, in modo sottile e nascosto, con delle intolleranze o allergie. Togliendo queste cause, la malattia cronica diventa più lieve, permettendo di ridurre la quantità di medicinali e un miglioramento decisivo dello stato generale della persona.

Biorisonanza

La terapia della biorisonanza è un metodo terapeutico della medicina frequenziale, sviluppata negli ultimi 30 anni, basata sulle scoperte di Max Planck e Albert Einstein inerenti la materia. Si basa quindi sulle ultime scoperte della fisica quantistica.
Il nome biorisonanza deriva dal latino e significa "suonare, vibrare con la vita".
Le basi di questo metodo sono state poi sviluppate in Germania nel 1977 dal Dr. F. Morrel e dall'Ing. E. Rasche. Il Dr. Morrel mise a punto un apparecchio in grado di captare le oscillazioni del livello di controllo bioenergetico dell’organismo e di elaborare i segnali terapeutici individuali.
Si può affermare infatti che il corpo umano è composto da vibrazioni che creano un forte campo elettromagnetico. Oggi è risaputo che le cellule umane sono in grado di ricevere ed emanare biofotoni, cioè frequenze a bassissimo livello.
La medicina vibrazionale o di risonanza fa riferimento quindi a queste onde elettromagnetiche. Se in un organismo questo scambio energetico tra cellule è ridotto a causa di stress, virus, batteri, intossicazioni ambientali, elettrosmog, allergie, funghi ecc. lo scambio di informazioni nel corpo è ridotto o perfino annullato. Questo si manifesta in una riduzione delle forze auto guaritrici del nostro corpo e ad avere sintomi di una malattia.
La biorisonanza utilizza il campo energetico della persona per guarirla. Il corpo emette segnali elettromagnetici sotto forma di onde e l’apparecchio di biorisonanza li registra per mezzo di elettrodi applicati sul corpo, modifica elettronicamente le onde patologiche negative, restituendole trasformate in onde terapeutiche.
L'obbiettivo della biorisonaza è quindi quello di modificare il flusso dei biofotoni del paziente, portando il corpo e la psiche in uno stato armonico. Grazie a questo procedimento, si stimolano le forze di auto guarigione e ad eliminare gli elementi di disturbo. Tutto questo permette all'organismo di avviare processi di disintossicazione e di risanamento.

Diagnosi tramite lo screening bioenergetico

Tramite un computer e un programma che rappresenta la più avanzata espressione tecnologica nell'ambiente della medicina quantistica, viene fornita, in pochi minuti, una prima valutazione prediagnostica dei disequilibri energetici e fisici degli organi (screening bioenergetico).
Questo è possibile essendo il corpo umano un conduttore elettrico e pertanto la sua reattività può essere misurata attraverso risposte dell’impedenza, amperaggio, voltaggio, coerenza, polarità, ecc.
Lo screening bionergetico è stato progettato per riuscire a misurare contemporaneamente dodici differenti parametri elettrici del corpo, che permettono di individuare intossicazioni da metalli pesanti, sostanze chimiche, abuso di medicinali, pesticidi, virus, batteri o muffe.
Queste sostanze possono danneggiare o bloccare l’equilibrio energetico di un organismo, portando alla malattia del soggetto.
Lo screening bioenergetico rappresenta quindi un valido e veloce aiuto nella diagnosi che, in pochi minuti, è in grado di tracciare una prima mappa di reattività dell’organismo, estrapolare tutti i valori anomali e di correlarli al sistema o all’organo che li causa.
Ulteriori informazioni www.scio.de oppure www.inergetix.com

L'importanza dei test

Per mezzo di esami della biorisonanza analizziamo lo stato dei blocchi energetici. Questo permette di scoprire rapidamente le cause profonde e nascoste dei vari disturbi.
  • Test rapido, non invasivo e indolore, alle allergie in generale e alle intolleranze alimentari
  • Test alle allergie inalative come polline e polvere
  • Test per rilevare intossicazioni da veleni e tossine ambientali nell'organismo, incluso l’amalgama
  • Test per rilevare candidosi nascoste e funghi della pelle
  • Test mineralografico per individuare la carenza di vitamine e sali minerali presenti nell'organismo
  • Test di eventuali blocchi metabolici per rivelare l'origine dell’accumulo di peso e cellulite
Per maggiori informazioni: www.regumed.ch

Cenni Storici

Elettroagopuntura secondo il Dr. Voll


Questo tecnica risale al 1950 quando il medico tedesco Dr. Reinhold Voll, agopuntore, mise apunto un dispositivo che misurava l’energia che scorre nei meridiani di agopuntura.
La conoscenza di questi valori ha dato cosi la possibilità al terapista di valutare lo stato degli organi interni del paziente e oggi fa parte integrante della tecnica di diagnosi della biorisonanza.

Mora Terapia


Le basi di questo metodo sono state sviluppate in Germania nel 1977 dal Dr. F. Morrel e dall'Ing. E. Rasche che misero a punto un apparecchio in grado di captare le oscillazioni del livello di controllo bioenergetico dell’organismo e di elaborare i segnali terapeutici individuali (Mora).
Durante gli anni ottanta, il pediatra austriaco Dr. Peter Schumacher di Innsbruck, perfezionò il sistema per poter guarire definitivamente le allergie inalative ed alimentari dei suoi piccoli pazienti.